(1). (Vedi VIM 6.11 e NCSL, pagine 4-5 per le definizioni primarie e secondarie). Taratura è un termine che ha molte definizioni diverse ma simili. È il processo di verifica della capacità e delle prestazioni di un elemento di strumenti di misura e di prova rispetto a campioni di misura tracciabili. La taratura viene eseguita con l’oggetto da tarare nella sua normale configurazione operativa, così come lo userebbe il normale operatore. Il processo di taratura utilizza stimoli esterni tracciabili, campioni di misura o artefatti necessari per verificare le prestazioni. La taratura garantisce che lo strumento è in grado di effettuare misurazioni secondo le proprie specifiche di prestazione se correttamente utilizzato. Il risultato di una taratura è una determinazione della qualità delle prestazioni dello strumento rispetto alle specifiche desiderate. Ciò può assumere la forma di una decisione passata/ fallita, la determinazione o l’assegnazione di uno o più valori o la determinazione di una o più correzioni. Il processo di taratura consiste nel confrontare un’unità IM&TE con tolleranze specificate, ma con accuratezza non verificata, con un sistema di misurazione o con un dispositivo con capacità specificata e incertezza note al fine di rilevare, riportare o minimizzare regolando eventuali scostamenti dai limiti di tolleranza o da qualsiasi altra variazione dell’accuratezza dello strumento confrontato. La taratura viene eseguita in base a una procedura di taratura documentata specificata, con una serie di condizioni di misurazione specificate e controllate e con un sistema di misurazione specificato e controllato.

 

Note:

  • Una necessità di taratura non implica che l’oggetto da tarare possa o debba essere regolato.
  • Il processo di taratura può includere, se necessario, il calcolo dei fattori di correzione o la regolazione dello strumento da confrontare per ridurre l’entità della inesattezza.
  • In alcuni casi, riparazioni minori come la sostituzione di batterie, fusibili o lampade, o piccole regolazioni come zero e span, possono essere incluse come parte della taratura.
  • La taratura non include nessuna azione di manutenzione o riparazione, eccetto ciò che si è appena indicato. Vedi anche: test delle prestazioni, procedura di taratura. Confronta con: taratura (2) e riparazione

 

2 A) Molti produttori utilizzano erroneamente il termine taratura per denominare il processo di allineamento o regolazione di un articolo che è appena stato fabbricato o è noto per essere fuori tolleranza, o è altrimenti in uno stato indeterminato. Molte

procedure di taratura indicate nei manuali dei produttori sono in realtà procedure di allineamento di fabbrica che devono essere eseguite solo se un UUC si trova in uno stato indeterminato perché è in produzione, è notoriamente fuori tolleranza o dopo una riparazione. Se viene usato in questo modo, la taratura equivale ad un allineamento o ad una regolazione, che sono attività di riparazione escluse dalla definizione metrologica della taratura. (B) In molti casi, i manuali di istruzioni IM&TE possono utilizzare la taratura per descrivere i compiti eseguiti normalmente dall’operatore di un sistema di misurazione. Gli esempi includono l’esecuzione di un autotest come parte del normale funzionamento o l’esecuzione dell’autotaratura (normalizzazione) di un sistema di misurazione prima dell’uso. Quando la taratura viene utilizzata a questo scopo, l’intento è che facciano parte del lavoro normale svolto da un utente esperto del sistema. Questi e altri compiti simili sono esclusi dalla definizione metrologica della taratura.

Confronta con: taratura (1)

Vedi anche: normalizzazione, autotaratura, standardizzazione

Come possiamo aiutarti oggi?
Chiuso