L’errore casuale è il risultato di una singola misurazione di un valore, meno la media di un numero elevato di misurazioni dello stesso valore. (VIM, 3.13) L’errore casuale causa dispersione nei risultati di una sequenza di letture e, quindi, è una misura della dispersione. L’errore casuale in genere viene valutato con i metodi di tipo A, ma in alcune situazioni vengono utilizzati anche i metodi di tipo B. Nota: Contrariamente a quanto si crede, la GUM in particolare non sostituisce l’errore casuale con i metodi di valutazione di tipo A o di tipo B.

Vedi anche: errore

Confronta con: errore sistematico

 

Come possiamo aiutarti oggi?
Chiuso