Una correzione è il valore che viene aggiunto al risultato grezzo di una misurazione per compensare errori sistematici noti o stimati o bias. (VIM, 3.15) Qualsiasi quantità residua viene considerata come errore casuale. Il valore di correzione è uguale all’opposto del bias. Un esempio è il valore calcolato per compensare la differenza di taratura di un termometro di riferimento o per la tensione di offset tarata di un giunto di riferimento a termocoppia. Vedi anche: bias, errore, errore casuale, errore sistematico.

 

Come possiamo aiutarti oggi?
Chiuso